Hector (Getty Images)

La Serie B, si sa, è una fucina di talenti, ma non solo in Italia. La serie cadetta della Bundesliga pullula di giovani promesse del calcio internazionale.

Non è raro vedere le squadre di Serie A andare a pescare rinforzi per la propria rosa nelle serie minori, non solo italiane. Il campionato cadetto della Bundesliga, chiamato anche 2. Bundesliga o Zweite Liga, è sicuramente uno dei posti migliori in cui pescare giovani talenti da inserire gradualmente in prima squadra. E allora diamo uno sguardo ai calciatori più promettenti della Serie B tedesca 2018/2019, in cui 18 squadre si contendono la promozione nel massimo campionato di calcio in Germania. Ecco le pretendenti di questa stagione: Amburgo, Aue, Bielefeld, Bochum, Colonia, Darmstadt, Dresda, Duisburg, Furth, Heidenheim, Ingolstadt, Kiel, Magdeburg, Paderborn, Regensburg, Sandhausen, St. Pauli, Union Berlino.

2. Bundesliga, i migliori talenti della Serie B tedesca

Terodde (Getty Images)

Il primo nome da inserire in lista è sicuramente quello di Jonas Hector, terzino sinistro del Colonia, noto alle cronache italiane per aver messo a segno il rigore che eliminò l’Italia di Conte ai quarti di finale negli Europei 2016. Sul difensore tedesco erano piombate Juventus e Inter, prima che decidesse di rinnovare con la squadra nella quale è cresciuto. In difesa da segnalare anche Kyriakos Papadopoulos, difensore centrale dell’Amburgo, ma utilizzabile anche come mediano, e Lucas Galvão, versatillissimo centrale brasiliano dell’Ingolstadt. Tra i pali spicca Rafal Gikiewicz dell’Union Berlino, portiere meno battuto del campionato, con il vizio del gol. Sascha Burchert, invece, è l’estremo difensore del Furth, una garanzia di esperienza e prontezza. Centrocampisti notevoli sono Dominick Drexler, del Colonia, specialista negli assist (in questo avvio di campionato sono già 5) e il suo compagno di squadra Salih Özcan, più avvezzo alla marcatura. Ci sono anche il possente e grintoso Rick van Drongelen dell’Amburgo e Andreas Geipl del Regensburg. In attacco brilla la stella dell’Amburgo, il diciottenne Jann-Fiete Arp, intorno al quale scalpita il calciomercato. Nella stessa squadra milita anche Hwang Hee-Chan, meno giovane ma altrettanto prolifico. La carrellata termina con Simon Terodde, bomber del Colonia, e Roberto Massimo, un giovanissimo 17enne italo-tedesco, che milita nel Bielefeld, e ha scelto di giocare per la Germania Under19.

Alessandra Curcio