Conosciamo meglio Alfredo Donnarumma, attaccante classe 1990, punta di diamante del Brescia. La carriera, le sue caratteristiche principali, la sua attività sui social, la sua vita privata.

Dopo un inizio di campionato un po’ in sordina, il Brescia sembra aver trovato una sua dimensione all’interno di questo campionato di Serie B. Per questo buon momento di forma della Leonessa, gran parte del merito va all’acquisto principale della squadra lombarda nella finestra di calciomercato estivo: Alfredo Donnarumma. Il classe ’90 non è il fratello di Gianluigi Donnarumma, più famoso collega che difende la porta del Milan, bensì una punta di grande affidamento per la squadra di mister Corini, ed è verosimilmente il naturale erede dell’Airone Caracciolo, che dopo una vita calcistica passata tra le file dei biancoazzurri ha deciso di cambiare aria. Tracciamo adesso un profilo del calciatore, la sua carriera, le sue caratteristiche tecniche, il suo utilizzo dei social, la sua vita privata.

Alfredo Donnarumma, attaccante: biografia e caratteristiche tecniche

Alfredo Donnarumma nasce a Torre Annunziata il 30 novembre del 1990. Nel 2004 prende piede la sua carriera calcistica tra le file delle giovanili del Catania, in cui Donnarumma rimarrà fino al 2010. In quell’anno si trasferisce al Gubbio, dove conquista una promozione in Serie B che mancava da 63 anni. Successivamente, una serie di trasferimenti: prima al Lanciano, poi al Como e poi al Cittadella, dove però l’attaccante non riesce ad emergere. Nel 2014 il passaggio al Teramo, dove conquisterà un’altra storica promozione in Serie B (poi revocata per vicende giudiziarie) e dove, assieme a Gianluca Lapadula, formerà una coppia d’attacco capace di mettere a segno ben 43 reti stagionali. Questa stagione vale a Donnarumma l’approdo in serie cadetta in una squadra della “sua” Campania, la Salernitana. Dopo due ottime annate tra le file dei granata arriva l’anno della consacrazione: lo scorso anno, tra le file dell’Empoli, Donnarumma è uno degli inamovibili della squadra toscana, che terminerà il campionato al primo posto con annessa promozione in Serie A. Lo scorso anno inoltre, la coppia d’attacco con Caputo è stata tra le più prolifiche in Europa, grazie alla bellezza di 49 gol messi a segno in due. Al termine del campionato, contro tutte le attese, Donnarumma non viene riconfermato nell’Empoli e viene acquistato dal Brescia, sempre in Serie B. Qui l’attaccante sta continuando a dimostrarsi una punta di grande affidamento: prova ne è la fresca tripletta di ieri contro il Padova. Per adesso le presenze nell’attuale campionato sono 7, condite da altrettante reti.

Per quanto concerne le caratteristiche tecniche del calciatore, possiamo annoverare senza dubbio la sua propensione al sacrificio al servizio della squadra. Donnarumma è un calciatore propenso al classico lavoro sporco: fa salire la squadra, difende palla e gioca di esperienza. A questo abbina un buon senso dell’orientamento e un grande fiuto del gol, come spiegano le 100 marcature messe a segno finora.

Alfredo Donnarumma, social e vita privata

Donnarumma possiede due indirizzi social principali: uno su Facebook e uno su Instagram (in cui possiede circa 8000 followers); entrambi i profili non sono costantemente aggiornati. L’attaccante posta le sue foto con una cadenza che varia da settimane a mesi, sintomo di uno scarso attaccamento al mondo social.

Per quanto riguarda la sua vita privata, sappiamo che Donnarumma è sposato con Luisa Tinenzo, ragazza che è, come lui, di Torre Annunziata e dalla quale, a suo dire, non si è mai staccato dal 2008. La coppia ha due figli, un maschietto e una femminuccia.