Roberto Breda

ESCLUSIVO ENTELLA EMPOLI BREDACiccio Caputo torna a Chiavari per affrontare l’Entella per la prima volta da ex con la maglia dell’Empoli. In estate la sua cessione ha creato molte polemiche dalle parti di Genova con il Presidente Antonio Gozzi che ha fatto di tutto per trattenerlo. Abbiamo ascoltato in ESCLUSIVA il mister Roberto Breda che l’anno passato ha guidato proprio i diavoli neri.

Roberto Breda in esclusiva: “Vi racconto Ciccio Caputo”

Francesco Caputo
Francesco Caputo ai tempo dell’Entella (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Sull’accoglienza al Comunale di via Gastaldi: “Ciccio Caputo deve essere accolto per quello che ha fatto per l’Entella… ed è tanto… Poi le scelte del professionista vanno rispettate anche perché le ha fatte in assoluta trasparenza e senza prendere in giro nessuno“.

Sul ragazzo e sul professionista: “Ciccio è un ragazzo di cuore, mette molto entusiasmo in quello che fa. Vive il gruppo con grande spirito di appartenenza e, nonostante sia un attaccante, non è egoista. Le sue qualità di calciatore sono poi di indiscusso valore. Gioca sempre per la squadra, in entrambe le fasi. Ha grandi capacità nelle ripartenze e nel vivere l’area di rigore avversaria”.

Sull’addio all’Entella di Ciccio spiega: “Per come lo conosco io credo che sia cambiato qualcosa nel pensiero di Ciccio già lo scorso gennaio. Quest’anno poi ha fatto una scelta che da molti aspetti io condivido. Non è stata una scelta economia, ma prettamente professionale“.

Sul suo futuro Mister Breda: “Sto continuando a seguire tutti i nostri campionati professionistici. Seguo la serie A per studiare le migliori proposte tattiche, la serie B perché è il campionato che ho fatto negli ultimi anni e voglio rimanere aggiornato in tutti i suoi nuovi sviluppi e infine la lega pro per conoscere possibili giocatori per le mie nuove esperienze. Poi c’è da aspettare e sperare di fare la scelta giusta…”

M.F.