Entella, UFFICIALE/Catellani si ritira

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:22
Andrea Catellani
Andrea Catellani

ENTELLA CATELLANI – Nella conferenza stampa indetta stamane dall’Entella si è parlato dei problemi riguardanti l’attaccante Andrea Catellani, che da qualche giorno ha interrotto la sua preparazione per sopraggiunti problemi cardiaci. Ebbene, il giocatore ha dato l’addio al calcio proprio a causa di questi problemi. Farà lo scout al servizio del club ligure. Si conclude dunque a soli 29 anni la carriera di Andrea Catellani, che in carriera ha vestito le maglie di Reggiana, Modena, Sassuolo, Catania, Spezia e Carpi.

Queste le parole del giocatore: “Sorrido comunque, nonostante tutto. Sembra tutto assurdo. Voglio ringraziare mia moglie, perché c’è sempre stata al mio fianco e ora più che mai saperla con me mi ha fatto capire che le cose importanti sono tante altre. Ringrazio tutta la mia famiglia e l’Entella Calcio, a partire dal presidente, che ha dimostrato un’umanità incredibile, questo per me non ha prezzo. Il calciatore finisce oggi, ma sapere di essere apprezzato come uomo mi ha dato grande soddisfazione. Ringrazio i Direttori, che sono stati degli amici, mi sono stati vicino e questa battaglia l’abbiamo vinta insieme, non abbiamo perso. Infine, i due dottori, due padri o due fratelli per me. La mia battaglia era anche la loro e questo mi ha dato tanta forza perché ho capito che stavano aiutando Andrea, l’uomo e non il calciatore Catellani. Nella mia vita ho sempre messo davanti a tutto i rapporti umani extracalcio e questo mi ha permesso di farmi capire che nessuno mi ha voltato le spalle. Ringrazio anche la stampa e i giornalisti, hanno avuto tanto rispetto e mi hanno concesso di avere serenità senza strumentalizzare il tutto. Ora volto pagina, ho l’opportunità di avere fin da subito un nuovo ruolo e per me inizia un nuovo cammino. Sono sereno perché prima o dopo il pallone si sarebbe sgonfiato. Ho vissuto tutto al massimo e guardando anche al futuro. Il futuro è adesso, ma sono sereno ed entusiasta e fiducioso per quello che mi aspetta domani”.