Trapani-Spal 1-1, le pagelle del match

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:22
Trapani ©Getty Images
Trapani ©Getty Images

TRAPANI-SPAL Le pagelle del match:

TRAPANI

Guerrieri 6 superato da Antenucci senza particolari responsabilità in chiusura di prima frazione

Casasola 6 qualche patema lo evidenzia soprattutto nelle chiusure sugli avanti opposti. Un pizzico meglio nei sedici metri ospiti allorquando sfiora la marcatura accarezzando il montante con un destro a giro davvero apprezzabile

Pagliarulo 5,5 lascia troppo spazio ad Antenucci il quale trova l’angolino giusto al tramonto della prima frazione

Figliomeni 6 il migliore del reparto arretrato per letture difensive efficaci ed attenzione nelle coperture

Fazio 6,5 ci crede fino in fondo procurandosi il penalty in apertura di ripresa, bravo quanto generoso sul binario destro (26’st Canotto sv)

Scozzarella 5,5 alterna troppe imprecisioni a qualche buona intuizione, nel complesso la prova è insufficiente

Colombatto 5 anonima la prova del giovane granata, davvero pochi i palloni conquistati e giocati dal centrocampista (1’st Citro 6,5 crea spazio, garantisce vivacità e garantisce quella scossa necessaria per scrollare l’impasse della prima frazione)

Rizzato 6 chiamato in rare occasioni all’affondo predilige controllare l’avversario diretto tra i più pericolosi dell’undici di Semplici

Barillà 6 sfiora il vantaggio a seguito di un piazzato davvero mirabile poi però si fa sorprendere dall’inserimento di Schiattarella, successivamente è pregevole uno spunto dal centrosinistra senza troppa fortuna nella circostanza

Petkovic 6,5 freddo quanto preciso nel calciare la massima punizione concessa in apertura di ripresa

Coronado 6 i granata contano sulla fantasia del giocatore tra i più talentuosi della cadetteria, sta crescendo e ritrovando condizione ed i risultati a tratti si vedono (36′ st Machin sv)

SPAL

Marchegiani 6 al debutto in campionato, intuisce il rigore e per poco compie una prodezza da ricordare. Un paio di buone parate nella ripresa

Gasparetto 6.5 guida il pacchetto di difesa con buona personalità staccandosi da libero nel caso di necessità

Giani 6 il contributo è sicuramente positivo soprattutto quando i granata tentano di ribaltare l’esito dell’incontro nel finale di match, in quei frangenti resta concentrato concedendo poco agli avanti trapanesi

Vicari 6,5 prestazione senza particolari sbavature per il centrale spallino attento nel limitare le velleità offensive dei siciliani

Lazzari 5 tra i più attesi della sfida, stavolta però le accelerazioni che lo hanno contraddistinto fin qui, sono state meno devastanti delle precedenti partite. Chiude anzitempo la contesa rimediando due gialli sequenziali

Schiattarella 6,5 un guizzo decisivo in virtù del filtrante che vale il vantaggio estense: apporta qualità all’impostazione

Arini 5,5 un’ingenuità piuttosto evidente quella che manda dagli undici metri Bruno Petkovic, prova a rimediare con il passare della ripresa senza particolari giocate di rilievo

Castagnetti 5,5 schierato da Semplici nel cuore della mediana, è spesso oscurato dalla buona fase di non possesso della mediana opposta (16’st Mora 6 entra con determinazione nel Monday Night apportando una soluzione di gioco interessante nella zona di centrosinistra dove la Spal spinge con maggior assiduità dal suo ingresso in campo)

Beghetto 5,5 Dispensa sul campo la solita corsa percorrendo la fascia decine di volte, come Lazzari però è meno incisivo di quanto aveva abituato i tifosi ferraresi (39′ st Beghetto sv)

Antenucci 6,5 classico bomber di razza: da una serata apparentemente in sordina, diversi appoggi sbagliati nello specifico, sfodera il diagonale che spezza l’equilibrio

Finotto 6 una discreta chance a disposizione mal sfruttata prima di essere richiamato dal tecnico a metà ripresa; comunque tanto lavoro “oscuro” a creare gli spazi per gli inserimenti dei compagni (22’st Zigoni 6 stessa interpretazione del collega di reparto con maggior contributo nella fase di non possesso)