foto AC Perugia calcio
foto AC Perugia calcio

SERIE B PERUGIA-VICENZA Le pagelle del recupero:

PERUGIA

Rosati 6 una parata determinante nei primi 45 ne esalta i riflessi, garantisce sicurezza al reparto ed è incolpevole sul gol vicentino 

Comotto 6 mette in pratica i dettami di Bisoli giocando con attenzione sulla zona di competenza 

Mancini 6 chiamato all’ultimo momento a sostituire Volta se la cava senza strafare

Rossi 6 una vera invenzione sul finale di frazione: siluro terra aria che Vigorito sventa con un prodigio a corroborare una prestazione sicuramente sufficiente 

Milos 5 un paio di traversoni sicuramente pericolosi nella prima frazione ma è colpevolmente in ritardo sull’affondo vincente di Giacomelli 

Della Rocca 6 nel complesso non demerita svolgendo le mansioni assegnate con dovizia (37’st Rizzo sv)

Taddei 5,5 agisce da play basso peccando, in alcune occasioni, di lucidità in cabina di smistamento  

Zeblì 6 alterna giocate sopraffine ad errori di concentrazione comunque comprensibili in virtù della giovanissima età

Parigini 6,5 imprendibile a tratti, una prodezza di Vigorito gli nega la gioia della marcatura. A seguito di un’accelerazione profusa al 60′ deve lasciare il campo causa infortunio (16’st Zapata 5,5 un pizzico di troppo innamorato della palla: facilita così le chiusure difensive dei veneti)

Drolè 5,5 meno presente rispetto a come aveva abituato i tifosi di casa, depotenziato nell’incedere dalla retroguardia ospite

Ardemagni 5 si nota soltanto per un movimento senza palla a metà frazione iniziale, richiamato dopo la pausa (10’st Di Carmine 5,5 fa poco meglio del collega di reparto non trovando lo spunto personale)

VICENZA 

Vigorito 6,5 due prodezze compiute prima di una mezza incertezza che poteva vanificare il contributo alla causa 

Laverone 6 serata tutta votata al contenimento senza particolari affondi sul binario di pertinenza 

Brighenti 6,5 decisiva una chiusura centrale sull’inserimento di Zeblì (minuto 61): equivale ad una marcatura segnata

Sampirisi 6,5 preciso nelle uscite con e senza palla, efficace e soprattutto attento per tutta la durata della contesa

D’Elia 6,5 ingaggia un duello piuttosto interessante con Milos ma è sicuramente utile anche in seconda battuta su Drolè

Gagliardini 6 prezioso l’apporto in interdizione meno in quello di proposizione 

Moretti 7 catalizza su di se una quantità innumerevole di palloni distribuendo con sapienza gli stessi 

Sbrissa 6 ci mette cuore e dedizione sopperendo a qualche errore di trasmissione 

Gatto 5,5 tanto movimento ma poca concretezza giostrando ad esterno offensivo

Vita 6 un problema fisico lo mette ko al tramonto della frazione iniziale, positivo il suo apporto fin li (45′ pt Galano 5,5 anche lui si arrende a causa di un guaio muscolare, comunque disinnescato dal pacchetto arretrato di Bisoli) (38’st Giacomelli 6,5 un lampo: dribbling secco e destro vincente! Decisivo dalla panchina)

Raicevic 6 lotta come un leone impensierendo la coppia di centrali umbri (30’st Ebagua 6,5 dalla sua apertura nasce il vantaggio siglato Giacomelli, un piccolo ma significativo segno sulla sfida)