Sassuolo-Cagliari 0-1, le pagelle del match

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:55
Cagliari (Photo by Enrico Locci/Getty Images)
Cagliari (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

SASSUOLO-CAGLIARI 0-1 Le pagelle del match che ha chiuso il programma del quarto turno di Tim Cup:

SASSUOLO: 

Pegolo 6 sventa un paio di minacce prima di subire la rete senza responsabilità specifiche

Ariaudo 5 sorpreso dalla ripartenza sarda, dopo alleggerimento sbilenco, in ritardo nel comporre la linea dell’off side. Si riscatta parzialmente chiudendo lo specchio a Sau all’alba del secondo tempo

Gazzola 5,5 soffre il brio di Barreca e non trova mai il pertugio per offendere

Acerbi 5,5 sottotono la prova del centrale neroverde, nei minuti finali è l’attaccante aggiunto per tentare il tutto per tutto

Longhi 5 richiamato da mister Di Francesco poco dopo la pausa, serata senza acuti per lui (6’st Peluso 6 garantisce maggiore profondità ed ampiezza campo rispetto a chi lo aveva preceduto)

Biondini 6 percorre tutto il perimetro giostrando da intermedio catalizzando su di se la manovra avvolgente nella ripresa

Pellegrini 6 prospetto interessante sul quale i neroverdi potranno contare centellinandone le potenzialità

Duncan 5 corre a vuoto dato che fatica a trovare la giusta posizione in mezzo al campo (11’st Politano 6 immette sul terreno di gioco l’imprevedibilità nelle giocate alternando i fronti, positivo l’apporto dell’ex Perugia)

Floro Flores 5,5 un paio di sussulti poco più, depotenziato alla difesa rossoblu (21’st Defrel 6 sul finire della contesa mette i brividi all’estremo difensore ospite. Galleggia tra trequarti e offensiva per aprire la retroguardia di Rastelli)

Falcinelli 5,5 ingaggia un duello con la coppia centrale ma sbatte su di essa

Berardi 5,5 a due facce: frazione iniziale senza colpo ferire, maggiormente chiamato in causa in quella seguente dove reclama anche un penalty

CAGLIARI: 

Cragno 6,5 protagonista assoluto nella circostanza della marcatura che spezza l’inerzia: dapprima salva i suoi poi scoperchia la ripartenza vincente

Balzano 6,5 offre a Cerri il cioccolatino del possibile raddoppio, costretto a ripiegare quando il Sassuolo spinge con intensità sul versante di competenza: prestazione di livello

Salamon 7 sostanza ed affidabilità, letture difensive di spessore abbinate a doti fisiche per far sentire la presenza

Benedetti 7 prevale su Falcinelli: attento e concentrato per tutta la durata del match

Barreca 6 spinge con grande intensità sul binario mancino, meno a proprio agio quando Berardi decide di prendere in mano la squadra emiliana

Tello 6 probabilmente il migliore in campo nella prima frazione, si perde nella nebbia in quella seguente senza trovare soluzioni efficaci

Colombatto 6,5 positiva sorpresa della serata odierna, intelligenza tattica, propensione nell’attaccare lo spazio in fase di manovra e si tratta di un classe 1997!

Deiola 6,5 cresce nella ripresa per temperamento e personalità, mostra le peculiarità ammirate ad inizio stagione

Farias 6 imperversa su tutto il fronte non dando punti di riferimento, si spegne progressivamente nella ripresa (45’st Bernardi sv)

Cerri 6,5 dapprima sfiora il gol poi manda in the box il compagno di reparto. Impreciso nella circostanza che poteva chiudere i conti. E’ davvero prezioso, nel garantire una soluzione arretrata in più nel momento del bisogno)

Sau 7 è tornato al gol Pattolino come solo sa far lui: penetrazione centrale ed imbucata all’angolino! Un gioiello che vale il pass per San Siro (10’st Giannetti 6 dall’ingresso in campo dell’ex Spezia gli ospiti abbassano il baricentro. Fa respirare i suoi nei minuti finali)