Cagliari-Crotone, ecco le pagelle del match

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:00
Cagliari (Photo by Enrico Locci/Getty Images)
Cagliari (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

CAGLIARI CROTONE PAGELLE

CAGLIARI

Storari 6: Gli scorre un brivido sullo 0-0 quando un bolide di Tounkara si spegne a fil di palo, ma per il resto è abbastanza inoperoso.

Pisacane 6,5: Nel primo tempo in fase offensiva è abbastanza impreciso, qualche suo cross si è spento in curva. Nella ripresa mette il turbo e serve un bellissimo assist per il 3-0 di Sau.

Salamon 5,5: Tounkara lo mette in difficoltà con la sua velocità, lui spesso prova ad agire d’anticipo ma non sempre ci riesce. In un’occasione si fa anche ammonire proprio per fallo su Tounkara. E per lui anche troppi lanci lunghi errati.

(dal 37 st Benedetti) sv

Capuano 5,5: Idem come Salamon, soffre la velocità di Tounkara. L’attaccante ex Lazio mette in difficoltà praticamente da solo la coppia centrale dei rossoblu.

Balzano 6,5: Solito lottatore e motorino inesauribile sulla fascia. Migliora sempre di più anche in fase di tocco e di cross. Una certezza.

Deiola 6,5: E’ stata la sorpresa del precampionato rossoblu. Fino al gol del 2-0 onestamente la sua prova non era stata sufficiente, ma il bellissimo gol con quel tiro da fuori che chiude la partita riscatta tutto.

(dal 20 st Joao Pedro) 6: Contribuisce alla goleada nel finale.

Di Gennaro 7: E’ l’erede di Conti e gli assomiglia anche per come guida la squadra. Lanci calibrati, non sempre perfetti, ma ne sforna veramente tanti. Ma non solo, dribbling, assist e una bella prova. Esce esausto.

(dal 27 st Fossati) 6: Un’ammonizione e un recupero prodigioso su Tounkara lanciato a rete.

Dessena 6: Lavoro oscuro per il capitano rossoblu. Ma c’è sempre e dà una mano a tutti. Indispensabile.

Farias 7,5: Il migliore dei suoi. Costante minaccia della difesa crotonese. Cerca la posizione un pò sulla fascia destra, un po’ da trequartista. Svaria molto e si fa trovare pronto all’appuntamento col gol che sblocca il match. In Serie B può davvero fare la differenza.

Giannetti 7: Cerca che ricerca alla fine anche lui trova il gol nel finale, un bellissimo tiro che si infila sotto l’incrocio dei pali. Precedentemente si era dannato l’anima alla ricerca del varco giusto e si era pure mangiato un gol forse più semplice.

Sau 7: Come Giannetti va alla ricerca del gol che trova sul 3-0. E’ il solito Sau, si muove molto, scatta sul filo del fuorigioco, crea varchi e sciupa anche. Ma trova il gol ed è quello che conta.

All.: Rastelli 7: La sua squadra va avanti a goleade, dopo quella all’Entella in coppa Italia. Il Cagliari nel primo tempo sembra contratto, non riesce a sfondare, ma il gol di Farias libera un po’ tutti. Nella ripresa l’espulsione di Salzano e il 2-0 conseguente di Deiola spianano la strada ai suoi che dilagano. E’ un Cagliari destinato a crescere ancora comunque.

CROTONE

Cordaz 5,5: Tre gol sul groppone, forse poteva fare davvero poco in tutti. Sventa anche qualche altra minaccia.

Dos Santos 5,5: Il più esperto là dietro, prova a guidare il reparto, ma inevitabilmente anche lui va in difficoltà.

Yao 6: Giovanissimo, classe ’96, non sfigura di certo contro una squadra come il Cagliari. Era all’esordio, qualche colpa ce l’ha anche lui, ma è un ragazzo che si farà.

Ferrari 5: Fa fatica contro l’attacco rossoblu, specialmente contro Farias.

(dal 40 st Cremonesi) sv

Zampano 5,5: Spazio davanti ne trova poco, poche discese e nessuna palla messa in mezzo. Deve preoccuparsi soprattutto delle sortite dei sardi.

Paro 5,5: Torna sul palcoscenico della B dopo svariati anni, dovrebbe guidare questa squadra di ragazzi promettenti, ma la prima non è sufficiente. Rimandato.

Salzano 4: Perde molti palloni banali e commette anche qualche errore di troppo. Poco sostegno anche in avanti. Ammonito a inizio ripresa, dopo un quarto d’ora commette un fallo in ritardo su Di Gennaro che gli costa il secondo giallo e l’espulsione, con la sua squadra in 10 l’ultima mezz’ora.

Martella 5,5: Così come Zampano, forse ancora un contributo minore per lui.

De Giorgio 5,5: E’ il più esperto della squadra e dell’attacco calabrese. Ci prova, ma non trova lo spunto giusto. Pian piano sparisce con l’andare del match.

(dal 26 st Budimir) 5,5: Gli arrivano pochi palloni, ha l’opportunità di colpire un pallone che arriva nell’area piccola ma non riesce nel tap-in. Da rivedere in altre occasioni.

Tounkara 7: Elemento interessantissimo, esordio in B con la maglia del Crotone e bella prova per questo classe ’95 di proprietà della Lazio. Bello spunto, bella resistenza, va via spesso e volentieri ai centrali sardi. Sfiora il gol sullo 0-0 con un bolide finito di poco a lato. Il migliore dei suoi.

Firenze 5: Esordio in Serie B per lui. Si vede poco.  Pochi movimenti e per giunta errati, spesso si nasconde. Prova anonima.

(dal 7’ st Capezzi) 5,5: Si posiziona trequartista, ma pochi minuti dopo il suo ingresso il Crotone resta in 10 e subisce il 2-0, con la partita che si spegne lì.

All.: Juric 5,5: Il suo è un Crotone giovane e rinnovato. Fino al gol dell’1-0 tiene bene, la sua squadra crea pericolosi contropiedi con Tounkara. Nella ripresa sembra attendere il Cagliari per colpire in contropiede, ma l’espulsione di Salzano e il gol successivo di Deiola tagliano le gambe ai suoi.