Catania, Calaiò: ”Se faccio 20 gol e non andiamo in A ho fallito”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:45
Emanuele Calaio' (getty images)
Emanuele Calaio’ (getty images)

 

CALAIO’ CATANIA – Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l’attaccante del Catania Emanuele Calaiò ha parlato del momento del club rossoazzurro, dopo la prima vittoria contro il Pescara di domenica. Ecco alcune delle sue parole: ”Vincere la classifica marcatori? Non è mai stata in cima ai miei pensieri. Il traguardo per me è la promozione. Se anche segnassi 20 reti e non riuscissi ad arrivare in Serie A con il Catania, avrei fallito. Potevo fermarmi al Genoa o andare al Chievo, ma volevo vincere il campionato e col Catania ce la faremo, dopo la falsa partenza recupereremo come fece l’anno scorso il Palermo. Che spero quest’anno riesca a salvarsi. Come mai non ho avuto fortuna in Serie A? Il rammarico è non aver trovato allenatori che mi han dato fiducia. Tre anni fa a Siena proprio con Sannino avevo ingranato bene, ma a marzo mi ruppi il perone sinistro: ero a 11 reti, mancavano 2 mesi e mezzo, magari arrivavo a 17-18 e facevo un’altra carriera. Le favorite per la promozione? Il Perugia che non credo sia una meteora e durerà fino alla fine, il Bologna se riesce a calarsi completamente nella mentalità della B e il Bari. E poi naturalmente il Catania”.