Andrea Abodi (getty images)
Andrea Abodi (getty images)

 

SERIE B ABODI – Il Presidente della Lega Serie B Andrea Abodi, intervistato da Gianlucadimarzio.com, ha parlato di Simone Zaza, passato in Serie B negli scorsi anni con le maglie di Juve Stabia e Ascoli. Ecco alcune delle sue parole: ”Mi ha fatto piacere vedere non solo la sua evoluzione tecnica, fisica o coreografica per i capelli, ma soprattutto la sua maturazione come persona. Le cose quindi non succedono per caso. Tanto è vero che l’altra sera a Bari ho potuto scambiare qualche battuta con lui e con Immobile. Questi ragazzi non dimenticano il loro percorso perché la Serie B è per loro una tappa importante della carriera, un bellissimo ricordo. Questo è un segnale di umiltà e maturità. Perché quando si sale di categoria c’è quel fascino inebriante del successo e quant’altro. Questi ragazzi invece hanno mantenuto i piedi per terra e hanno memoria del loro percorso. Sono ragazzi ambiziosi ma semplici, persone normali nel loro essere speciali, soprattutto a livello tecnico. Perché chi arriva a certi livelli lo è davvero. E questo è emerso nell’intervista che Simone ha fatto ieri. Al di la del gol, della traversa, del bel gioco, dei minuti intensi, ha dato risposte mature, sincere e pulite, insomma semplici. Questo alla gente piace perché non ha bisogno di campioni, o presunti tali, eccessivamente eccentrici che vogliono cercare a tutti i costi di essere al centro dell’attenzione con atteggiamenti arroganti. La gente ha bisogno di trovare nei campioni la semplicità che è proprio delle persone grandi”.