Cesena (getty images)
Cesena (getty images)

CESENA-LATINA Le pagelle di Cesena-Latina 2-1

CESENA

Coser 7 alcuni interventi superlativi evitano la capitolazione ai bianconeri, poco può fare sulla girata di Cisotti

Capelli 6 soffre le percussioni pontine per poi trovare le misure agli avversari schierato da esterno basso

Volta 7 segna un gol fondamentale sbloccando la sfida, sempre lucido ed efficace anche nel momento di empasse difensivo bianconero nella prima parte di frazione

Krajnc 6 beneficia del cambio di modulo trovando maggiore sicurezza con il reparto disegnato a quattro

D’Alessandro sv si arrende dopo un terzo di gara causa problema fisico (30’pt Garritano 6,5 contribuisce in modo determinante nel capovolgere l’inerzia della sfida, quando si accende lascia sul posto gli avversari)

Cascione 6,5 cresce alla distanza prendendo per mano il centrocampo bianconero, sua la sponda vincente per Marilungo all’alba della ripresa

Coppola 6,5 corona una prestazione sicuramente positiva con l’assist vincente per il compagno Volta

De Feudis 6 meno appariscente dei colleghi di reparto, affidabile nel disarcionare le folate pontine nella ripresa

Renzetti 6 scende con maggior costanza nella ripresa, più bloccato nei primi quarantacinque dove si limita a controllare

Marilungo 7 è un vero e proprio fattore di questi play off, terzo gol in altrettante partite per lui (35’st Gagliardini sv)

Defrel 6 corre molto galleggiando spesso tra i reparti, poche occasioni a sua disposizione per portare qualche minaccia calcistica all’estremo nerazzurro

LATINA

Iacobucci 6 incolpevole sulle reti subite nella serata odierna

Brosco 5,5 risente delle difficoltà patite dall’intero pacchetto arretrato tra il 30’ della prima frazione e il 15’ della seconda

Cottafava 6 serata in apnea per il capitano pontino, cerca di apportare la sua esperienza nel momento del bisogno

Esposito 5 soffre la rapidità degli attaccanti romagnoli, in qualche circostanza ricorre all’infrazione

Milani 6 sacrificato da Breda dopo la pausa per cercare di assaltare maggiormente la fascia, aveva svolto il suo compito nei primi 45 senza troppe sbavature (1’st Ristovski 6 spinge con maggior frequenza e assiduità sulla destra)

Crimi 5 uno dei grandi assenti della sfida dato che è avulso dalla manovra per la maggior parte della contesa

Viviani 6 giganteggia per almeno 30 minuti poi come i compagni di squadra si eclissa (15’st Morrone 6 ingaggia un duello in termini di personalità e dinamismo con Cascione)

Laribi 5,5 fatica a trovare la posizione da occupare  sciupando una colossale chance ad inizio partita (14’st Cisotti 6,5 il gioiello mostrato al Manuzzi riapre tutto in ottica ritorno)

Alhassan 5 sempre in difficoltà quando viene attaccato sul versante di competenza

Jonathas 6 un mix tra scarsa precisione e bravura di Coser (al 30’ della ripresa) non gli permettono di andare a segno

Jefferson 5,5 crea i presupposti per segnare nei primi 30 minuti sprecando davanti a Coser