Avellino-Reggina, Rastelli: “Comunque vada a finire, una stagione da incorniciare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:25
foto Getty Images
foto Getty Images

SERIE B AVELLINO REGGINA RASTELLI DICHIARAZIONI POST PARTITA / AVELLINO – L’Avellino di Rastelli saluta i propri tifosi con un netto 3-0 alla Reggina che tiene ancora in vita le speranze di accedere ai prossimi play off. E, da neo promossa, si può certo dire che questa squadra abbia raggiunto un traguardo straordinario, che il tecnico commenta così: “Dobbiamo dar merito alla Reggina che ha onorato la gara. Siamo stati bravi a sbloccare la partita perché saremmo potuti andare in difficoltà. Poi è stato facile chiudere la pratica Reggina. Era importantissimo vincere e regalarci fino al’ultimo questo sogno cercando di conquistare l’ultimo posto play off. Il prossimo turno di campionato vedrà numerosi con scontri diretti in cui molte squadre si giocheranno i play off e ci sono squadre che dovranno lottare per i play out. Ci sono tanti scontri diretti: su 11 partite, nove hanno grandi interessi. Credo di essere stato chiaro in passato. Resto ad Avellino e stiamo programmando il futuro. Su questo non c’è alcun dubbio per quanto mi riguarda. Il nostro dovere è arrivare a 62 punti. È il coronamento di una grandissima cavalcata. Poi gli altri risultati ci diranno se potremo partecipare ai play off. Comunque andrà, sarà una stagione da incorniciare. È stato bello salutare insieme alla squadra tutto lo Stadio. Certamente, se non agganceremo i play off, non sarà per colpa nostra. Gli errori fanno parte del gioco, vi posso assicurare che l’Avellino è una squadra che concede poco rispetto alle altre. Abbiamo pagato a caro prezzo qualche sbavatura che abbiamo commesso nel girone di ritorno a cui si aggiungono gli errori arbitrali”.