Luigi Castaldo (getty images)
Luigi Castaldo (getty images)
SERIE B AVELLINO CASTALDO – L’Avellino sta sicuramente facendo un buon coampionato e vorrebbe continuare a mettere punti in cascina. Oggi in ESCLUSIVA ai microfoni di SerieBnews.com e’ intervenuto l’attaccante irpino Luigi Castaldo che ha rilasciato queste dichiarazioni:

Castaldo arriva l’Empoli, gara difficile, ma anche intrigante, come arrivate a questa sfida?

“Affrontiamo una delle squadre più forti del campionato. Secondo me è possibile tornare da Empoli con un risultato positivo perché siamo in debito visto che ci mancano tanti punti. Vogliamo questa vittoria che manca ancora nel 2014. Massimo rispetto per i toscani che sono molto forti, ma andremo al Castellani senza paura per giocarcela a viso aperto. L’Empoli insieme al Palermo è la squadra favorita per la promozione diretta”.

E’ stato assegnato i premi come migliore allenatore della scorsa stagione, pensa che Rastelli meritava di vincere?

“Si l’avrebbe meritato Rastelli il premio, sia perchè abbiamo vinto il campionato in un girone particolarmente difficile, sia perchè abbiamo conquistato la Supercoppa proprio contro il Trapani di Boscaglia, che si è aggiudicato il premio.”

Come giudica questo vostro periodo in campionato?

“Dopo le ultime due partite, e quattro punti praticamente persi, c’è logicamente rabbia. Poi subentra la consapevolezza che il calcio è questo e siamo sicuri che prima o poi arriverà qualche punto anche quando non giocheremo bene. Anzi, mancano 6 punti perché anche a Terni abbiamo disputato una grande partita e siamo tornati soltanto con il pareggio.
Abbiamo 41 punti in classifica, non vogliamo certo fermarci. Dimentichiamoci della gara di Pescara, l’importante è che si è visto un Avellino in salute che gioca contro tutti”.

Remigare Giovanni