CARPI-PADOVA/MODENA

Era il giorno atteso da Carpi-Padova quello odierno per cominciare a capire su come ci si dovrà orientare dopo la sospensione della gara tra le contendenti al 27’ del primo tempo avvenuta lo scorso 24 agosto sullo 0-0. Si è infatti svolto stamattina allo stadio Braglia di Modena il sopralluogo all’impianto di illuminazione al quale hanno partecipato esponenti di ambo i club, Guerino Caruccio (incaricato di effettuare la procura per contro della FIGC, i responsabili di Cpl (manutentore dell’impianto emiliano), il responsabile della sicurezza, del fornitore gasolio e serbatoio. Inoltre presenti il vice procuratore FIGC Carlo Lolli Piccolomini e l’ingegnere Corradio Favaccio. Il sopralluogo è durato circa tre ore e ha permesso ai soggetti pertinenti di poter ricavare tutte le informazioni possibili per permettere al Giudice Sportivo di emettere una prima sentenza orientativamente nei primi giorni di novembre. Tuttavia nel caso di eventuale appello presentato da una delle due squadre i tempi si dilaterebbero con ulteriori gradi di giudizio

Fonte Padova Goal