Mario Beretta tecnico del Siena è apparso molto soddisfatto del pareggio di ieri conquistato ad Empoli: “Abbiamo affrontato una squadra molto forte, che lavora insieme da più di un anno ed è arrivata alla finale play off nello scorso campionato. Noi non possiamo pensare di essere già al cento per cento dopo due mesi, ma abbiamo saputo soffrire e ci teniamo stretto un punto importante, non sarà facile per nessuno venire a fare risultato su questo campo” – ha commentato. “Abbiamo cambiato sistema per ovviare alle nostre assenze e perché affrontavamo Tavano e Maccarone, una coppia che non dà punti di riferimento e alla quale era necessario chiudere tutti gli spazi. Sono contento di come la squadra si è applicata in due giorni riuscendo ad assorbire questa novità. Abbiamo avuto anche buone occasioni in avanti, ma valuto positvamente soprattutto determinazione e attenzione della squadra”.

Sugli obiettivi del Siena ha detto: “Pensiamo ancora alla salvezza come punto di partenza, poi strada facendo vedremo cosa succederà”.