Novara, Aglietti: “Non mi aspetto una Pro Vercelli demotivata”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:02
Alfredo Aglietti (Getty Images)

NOVARA AGLIETTI / NOVARA – Il tecnico del Novara Alfredo Aglietti è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del derby contro la Pro Vercelli già retrocessa. Ecco le sue parole, riportate dal sito ufficiale della società: “Sappiamo bene quale sia il nostro obiettivo e che la sfida di domani è affascinante. Non pensiamo di andare a Vercelli e trovare una squadra demotivata, perché i nostri avversari ci daranno filo da torcere, malgrado la retrocessione. Sappiamo anche di aver fatto cose importanti fino a questo punto, ma non ci accontentiamo affatto. Gli avversari proveranno a giocare alti e metterci in difficoltà, ma non mi aspetto un clima da guerriglia, assolutamente. Loro hanno qualità notevoli in avanti, quindi è fondamentale restare concentrati e non concedere nulla. Sono temibili sulle palle inattive, quindi presteremo particolare attenzione in fase difensiva sulle situazioni da fermo. Le squadre di Braghin generalmente sono propositive e provano sempre a giocare a calcio, mi aspetto un confronto aperto. Il modulo? Mi interessa poco, molto meno di quello che facciamo noi, dalla nostra prestazione dipenderà tutto. Se ripeteremo la gara d’andata troveremo un risultato importante, con quella concentrazione siamo andati lontano. Vogliamo vincere non solamente perché è il derby, ma perché con i tre punti centreremmo l’obiettivo playoff. So bene quanto ci tengano i nostri tifosi, abbiamo tanti motivi per dare tutto per vincere. Sarà un finale tutto da vivere, un bellissimo spot per una competizione spesso bistrattata a beneficio della Serie A. Invece credo che il campionato cadetto riservi sempre sorprese e situazioni imprevedibili. Basti pensare che 40 partite non sono bastate a decretare verdetti, eccezion fatta per la retrocessione delle ultime due in classifica. In Serie B è impossibile fare pronostici“.