Gigi Cagni (Getty Images)

Ecco le dichiarazioni di mister Cagni al termine della gara importantissima vinta dal suo Spezia contro il Cesena: “Oggi da subito un buon approccio alla gara; la sofferenza nel finale è normale, il Cesena è una buona squadra sotto tutti i profili, e poi soffrire, rende la vittoria ancora più bella. La cosa che più mi rende felice è che abbiamo subito riscattato la prestazione di Castellammare, dove non eravamo stati all’altezza. Nel primo tempo giocato bene, ma il cesena si è sempre chiuso con grande attenzione; nella ripresa ci sono stati più spazi e con intensità e più serenità, siamo riusciti a raccogliere una vittoria assolutamente meritata.
Il calcio moderno è corsa e sacrificio e stasera i miei ragazzi lo hanno interpretato alla perfezione, facendo venire fuori anche la loro qualità. Oggi la prova che quando si gioca compatti si vince; i ragazzi hanno fatto quello che andava fatto, sono stati eccezionali. Paura alla fine? Non esiste avere timore, io sono lì per aiutare, non posso intimorirmi, ma non sarebbe stato giusto subire il pari; forse sul cross la partita era già finita, ma di certo avremo potuto e dovuto fare il secondo gol per vivere un finale più tranquillo.
Oggi non potrei dire chi ha giocato meglio, perché i ragazzi mi hanno tutti soddisfatto a pieno, da chi ha giocato dal primo minuto a chi è subentrato; questa è la forza di una grande squadra. Ho optato per una mediana di sostanza, chiedendo grande sacrificio a Di Gennaro e Antenucci sugli esterni. Sabato sarà la terza partita in otto giorni, si giocherà di pomeriggio e sarà di certo molto dura; pensiamo a recuperare energie fisiche e mentali. La classifica? La guardo relativamente, continuiamo per la nostra strada, ma i risultati di oggi di certo ci sorridono. Era importante vincere, ma ancor più importante il come arrivare alla vittoria”.