Elia Legati è entrato di diritto nel prestigioso club dei biancoscudati con più di 100 presenze in campo che annovera giocatori del calibro di Giovanni Vecchina, Angelo Di Livio e Fausto Pezzato, più recentemente, Andrea Cano, Totò D Nardo, Andrea Rabito e Andrea Bovo e in questa stagione Francesco Renzetti, Matias Cuffa e il capitano Trevor Trevisan.

Il presidente Marcello Cestaro ha consegnato al suo capitano un piatto celebrativo in occasione della gara contro il Crotone, ironia della sorte proprio la squadra dalla quale arrivò nel 2010.

Arrivato il 15/07/2010 dal Crotone, ma via Milan che ne deteneva il cartellino, Legati è alla terza stagione in maglia del Padova. Nato a Fidenza il 3 gennaio 1986. Inizia la sua carriera nelle giovanili del Parma prima e del Fiorenzuola poi. Nel 2001 passa al Milan dove milita in tutte le giovanili, vincendo anche un Campionato Allievi Nazionali nel 2002/03, prima di trasferirsi nel Legnano nel 2006. Con i lilla gioca per due stagioni e nella stagione 2008/09 si trasferisce in prestito in Francia, nel Monaco. La sua esperienza all’estero si conclude dopo appena 6 mesi passando al Novara in Lega Pro. Nel luglio 2009 passa al Crotone con un accordo di comproprietà tra i pitagorici e il Milan, che ne riscatterà a fine stagione il contratto. Nell’estate del 2010 arriva all’Ombra del Santo, biancoscudati che ne riscattano l’intero cartellino dal Milan nel giugno 2011, subito dopo la finale playoff per andare in Serie A persa contro il Novara. Nella sua prima stagione nel Padova, allenato da Calori, ha collezionato 35 presenze e un gol contro il Torino (partita terminata 1-1), senza contare il preziosissimo gol del momentaneo 2-2 all’Ossola di Varese nella semifinale playoff (la partita finì poi 3-3). L’anno scorso, con Dal Canto in panchina, 36 presenze per Elia e due gol, uno a Modena (partita terminata poi 2-1 per i canarini) e uno contro il Vicenza (terminata 2-1 per il Padova). In questa stagione, il numero 13 biancoscudato è alla trentesima presenza.

Fonte: www.padovacalcio.it