Importantissima vittoria ieri in quel di Varese per il Livorno, che ha scavalcato il Verona al secondo posto in classifica e ha messo una pietra importante sulla propria promozione in Serie A. La dedica non poteva che essere rivolta a Piermario Morosini, giocatore amaranto tragicamente scomparso esattamente un anno fa.

Al termine del match, il mister dei labronici Nicola ha dichiarato: “‘Io non ho conosciuto Piermario ma l’ho vissuto attraverso le
parole e gli sguardi della gente e dei ragazzi. Mi e’ dispiaciuto non conoscerlo e oggi questa giornata e’ una dolce malinconia. Come tutte le grandi persone che si riconoscono lungo il cammino, oggi si avverte la presenza di questo ragazzo che ha lasciato serenita’ in tutto l’ambiente”.

Ha voluto ricordare il compagno scomparso anche il capitano del Livorno, Andrea Luci, il quale ha detto: “”Ieri abbiamo cercato di fare risultato a Varese per dedicarlo a Piermario. Questa giornata invece e’ tutta per lui, ma senza parlare di calcio. La sua mancanza ci addolora immensamente perche’ quando era con noi ci ha dato tanto”.

Partecipa quest’oggi al dolore anche il presidente della Lega di Serie B, Andrea Abodi, il quale dice: “Un ricordo che ci vede tutti presenti ma anche un monito e impegno perche’ quello che e’ successo a lui non accada piu’. Qui c’e’ tutta la societa’ del calcio a ricordare Morosini e a prendere un impegno concreto seguendo i valori che Piermario ci ha trasmesso”.