Piermario Morosini (getty images)

Ecco il ricordo di Piermario Morosini apparo sul sito ufficiale del Modena:

“E’ già passato un anno da quel tragico 14 aprile, quando Piermario Morosini ci ha lasciato in un modo tremendo e straziante sul manto erboso dello stadio Adriatico di Pescara.

E anche il Modena vuole ricordare la figura di ‘Moro’, tramite le persone che lo hanno avuto come giocatore o come compagno, conoscendone le grandi doti, morali e da calciatore.

Mister Walter Novellino è stato suo mister ai tempi della Reggina e vuole ricordarlo così: ” Era un ragazzo simpatico, straordinario. Ricordo che amava cantare, in particolar modo Ligabue. Era innamorato della sua famiglia e del suo lavoro. Mi ha sempre colpito per come riuscisse a non far pesare o percepire all’esterno i tanti problemi che viveva nella vita privata, restando comunque sempre un ragazzo sorridente. Una bellissima persona”.

Simone Barone, allenatore degli Allievi Nazionali del Modena, è stato suo compagno ai tempi del Livorno:  “Ero a Pescara quel giorno e negli spogliatoi eravamo uno di fianco all’altro. Oggi inconsciamente è un giorno triste, perché ho ancora negli occhi quella giornata, ma voglio ricordare Mario come l’ho sempre visto. Era una persona sorridente e sorrideva anche quel giorno a Pescara, prima di entrare in campo. Ha avuto tanti problemi nella sua vita, ma era sempre sorridente. Nella mia vita c’è un vuoto dopo la sua scomparsa. Eravamo molto legati, anche con la mia famiglia: ogni tanto veniva persino a mangiare a casa mia, con mia moglie e i miei figli. Oggi ho vinto contro il Verona la mia seconda partita da allenatore degli Allievi Nazionali del Modena e credo che lui, dall’alto, mi abbia dato una grossa mano”.

Andrea Mazzarani è stato suo compagno ai tempi dell’ Udinese: “Era un bravissimo ragazzo, eccezionale. Aveva una grande forza d’animo e un bel sorriso. Lo ricorderò sempre”.