Intervenuto alla trasmissione di SkySport 24, il direttore generale del Verona e del Livorno al momento della scomparsa di Morosini Gardini ha così ricordato il giovane calciatore morto sul campo di Pescara: “E’ stato il momento peggiore della mia vita, ma è una tragedia che non va dimenticata e deve essere un insegnamento per tutti. Pier Mario, nonostante le sfortune personali e famigliari, è stato un uomo di grandi insegnamenti, noi abbiamo il dovere di andare avanti e di ricordarlo, affinché situazioni simili non si verifichino mai più. Era un uomo di valori assoluti fuori dal comune, purtroppo il destino gli ha giocato un brutto scherzo. Resterà di lui un ricordo indelebile”.