Gigi Cagni (Getty Images)

Ecco le dichiarazioni del tecnico dello Spezia Cagni al termine della sconfitta per 2-1 sul campo della Juve Stabia, riportate dal sito ufficiale della società ligure: “Sotto l’aspetto della volontà non posso imputare nulla alla mia squadra, ma quando perde gli equilibri non mi piace, perchè è una squadra che ha delle qualità di un certo tipo, ma la troppa generosità, nei momenti di difficoltà, le fa perdere la convinzione nei propri mezzi insieme alla serenità. In questo momento non penso ancora alla partita di martedì, ma intendo analizzare a fondo questa e capire perchè in certi momenti noi perdiamo le misure. La Juve Stabia ha fatto gol su nostre disattenzioni, ma al di là egli episodi che hanno portato al loro successo, e di una bella parata di Guarna, non hanno creato molto di più, ma sono stati più aggressivi, soprattutto nel corso del primo tempo, ed anche se sapevamo che questa era una loro caratteristica, non siamo stati bravi ad arginarla. Nella ripresa siamo entrati con più convinzione e più equilibrio, così siamo riusciti ad accorciare le distanze grazie alla rete di Okaka, ma poi non siamo riusciti a completare la rimonta, complice quella mancanza di serenità che molto spesso ci prende e ci fa perdere le misure, rischiando anche qualcosa. Sia Sammarco che Romagnoli hanno avuto problemi ai flessori, pertanto sono stato costretto a sostituirli e a far continuare un Piccini in condizione precarie a causa di una leggera distorsione alla caviglia, mentre la sostituzione di Goian è una questione puramente tattica, infatti ho voluto inserire Madonna per spingere maggiormente sulla fascia e ho scelto di sostituire lui che era già stato ammonito, dato che avevo intenzione di schierarmi con un difensore di meno. La nostra è una squadra che se gioca come ha fatto nei primi 15-20 minuti della ripresa, può giocarsela contro chiunque, ma dobbiamo dare maggiore qualità alle giocate e cercare la continuità, perchè risolto un problema accade sempre qualcosa che spezza l’equilibrio trovato e ci penalizza pesantemente. Ripeto, l’equilibrio tattico è determinante soprattutto nelle ultime partite, bisogna essere accorti, avere maggiore pazienza e cercare di giocare in modo corale, senza cercare di risolvere la partita da soli. La squadra ha messo tutto quello che aveva, ma ci sono stati degli errori che ci hanno fatto perdere, pertanto da domani analizzeremo il tutto e cercheremo di risolverli in vista della gara di martedì”.