Alfredo Aglietti (Getty Images)

Il Novara è senza dubbio la squadra più in forma del campionato, è quella che ha fatto più punti dal mese di marzo, arriva dalla vittoria con la capolista Sassuolo, e ha il morale alto anche per la restituzione dei 2 punti da parte del Tnas avvenuta in settimana. Dopo essere entrata in zona playoff, l’obiettivo della squadra di Aglietti è adesso quello di aggiungersi all’Empoli per ridurre la distanza dal terzo posto e far sì che i playoff si disputino. Il Vicenza, invece, si gioca tra questo turno e il prossimo (scontro diretto con l’Ascoli) le residue chance di salvezza: in 7 giornate bisogna recuperare gli 8 punti di distacco dal quartultimo posto.

NOVARA: Aglietti ritrova Lisuzzo e Perticone, squalificati col Sassuolo, ma non Colombo, ancora infortunato, e in più ha perso anche Ludi. A destra ci sarà ancora Ghiringhelli. Centrocampo e attacco dovrebbero essere gli stessi che hanno affrontato la capolista una settimana fa.

VICENZA: Dopo il 4-3-1-2 con cui ha affrontato il Cittadella, Dal Canto dovrebbe tornare al 4-4-2, con Malonga di nuovo dal 1′ insieme a Bojinov, e Bellazzini riportato nel ruolo di esterno di centrocampo. Ancora fuori Brighenti per infortunio e Semioli per squalifica.

Probabili formazioni:
Novara (4-3-3): Bardi; Ghiringhelli, Lisuzzo, Perticone, Crescenzi; Fernandes, Buzzegoli, Pesce; Gonzalez, Seferovic, Lazzari. All.: Aglietti.
Vicenza (4-4-2): Bremec; Martinelli, Gentili, Milanovic, Di Matteo; Padalino, Ciaramitaro, Cinelli, Bellazzini; Bojinov, Malonga. All.: Dal Canto.