Gigi Cagni (Getty Images)

La Juve Stabia sembrava una seria candidata ai playoff, ma un girone di ritorno non all’altezza di quello d’andata, unito alla crescita del gruppo di coda, costringe la squadra di Braglia, ottava ma più vicina al quintultimo posto (5 punti) che al sesto (7 lunghezze), a pensare prima a mettersi in salvo per non farsi risucchiare nei bassifondi della classifica. Bassifondi in cui naviga lo Spezia, a cui però due vittorie consecutive hanno permesso quantomeno di lasciare la zona playout: per la squadra di Cagni l’imperativo è sfruttare ancora il buon momento di forma.

JUVE STABIA: Qualche dubbio e diverse assenze per Braglia: Nocchi e Scognamiglio sono squalificati, Mbakogu e Gorzegno infortunati, Mezavilla non è al meglio. In porta torna Seculin. In attacco c’è da scegliere tra Bruno dall’inizio e la conferma del tridente che ha affrontato il Lanciano.

SPEZIA: Cagni ritrova Guarna, assente per infortunio contro il Grosseto, e Porcari e Bovo dopo le rispettive squalifiche, ma deve rinunciare a Lollo fermato a sua volta dal giudice sportivo. Sansovini non è al meglio: in attacco dovrebbe toccare ad Okaka in coppia con Antenucci.

Probabili formazioni:
Juve Stabia (3-4-3): Seculin; Martinelli, Figliomeni, Murolo; Baldanzeddu, Jidayi, Caserta, Dicuonzo; Acosty, Cellini, Zito. All.: Braglia.
Spezia (3-4-1-2): Guarna; Romagnoli, Goian, Schiavi; Piccini, Bovo, Porcari, Garofalo; Sammarco; Okaka, Antenucci. All.: Cagni.