Andrea Mandorlini (Getty Images)

Il Verona è imbattuto da sei giornate e si è rilanciato alla grande verso la Serie A, avendo raggiunto ormai da tre partite il Livorno al secondo posto ed avvicinato anche il Sassuolo capolista. In settimana però l’ambiente è stato scosso dall’improvvisa scomparsa di Paolo Mandorlini, fratello dell’allenatore Andrea che stasera dovrebbe comunque essere in panchina. Il Cesena, che con la sconfitta di Brescia ha di fatto detto addio al sogno di entrare in corsa per i playoff, comanda la lunghissima fila di squadre alla caccia di punti per la salvezza.

CESENA: Bisoli ritrova due elementi importanti della squadra titolare: Tonucci rientra al centro della difesa, e Succi, dopo essere rimasto in panchina a Brescia, è pronto per giocare dall’inizio. Per il resto dovrebbe essere confermata la formazione vista nell’ultima partita.

VERONA: Mandorlini dovrebbe confermare la coppia d’attacco Cacia-Ferrari, con Sgrigna alle loro spalle. A centrocampo non ce la fa Laner: ancora spazio a Nielsen. A sinistra non c’è Agostini, tocca quindi ad Albertazzi con Martinho in panchina anche se ancora in cattive condizioni.

Probabili formazioni:
Cesena (4-2-3-1): Campagnolo; Comotto, Volta, Tonucci, Consolini; Coppola, Arrigoni; Ceccarelli, Succi, D’Alessandro; Granoche. All.: Bisoli.
Verona (4-3-1-2): Rafael; Cacciatore, Maietta, Ceccarelli, Albertazzi; Nielsen, Jorginho, Hallfredsson; Sgrigna; Cacia, Ferrari. All.: Mandorlini.