Leonardo Pavoletti (Getty Images)

L’attaccante del Sassuolo Leonardo Pavoletti è intervenuto alla trasmissione radiofonica ‘Pezzi da 90’ su ‘Radio Onda Libera’, per commentare il momento della squadra che non vince da quattro partite. “Ansia? No, in questo momento ci manca solo la vittoria e sono sicuro che la ritroveremo sabato contro il Brescia. A Novara meritavamo di fare almeno un punto, abbiamo giocato bene contro un avversario in una condizione straordinaria. Le concorrenti per la promozione? Da livornese spero che il Livorno venga con noi in Serie A, ma il Verona mi ha fatto una grande impressione contro di noi al ‘Braglia’, soprattutto nel secondo tempo. Credo comunque che i playoff alla fine si faranno”. Pavoletti è tornato anche sulla vicenda della sua squalifica per doping all’inizio del 2013: “Ogni tanto ripenso a come sono finito sui giornali come se fossi un dopato. All’inizio credevo fosse uno scherzo, finché non mi hanno detto che mi avrebbero chiamato dal Coni. Mi resta il rimpianto di quelle cinque partite in cui era fuori anche Boakye per la Coppa d’Africa, ma non ho mai avuto paura perché so come mi comporto”.