Domenica 14 aprile, ad un anno esatto dalla scomparsa di Piermario Morosini, il Livorno adotterà delle iniziative per commemorare la scomparsa del centrocampista. Alle ore 9 verrà celebrata al Duomo una messa in suo suffragio con la presenza di tutti i suoi compagni di squadra. Alle 11 invece si terrà una cerimonia aperta a tutti i cittadini davanti l’ingresso della gradinata posta in via pensieri, settore che prenderà il nome dello sfortunato calciatore. Inoltre sarà apposta una targa a lui dedicata scoperta dal primo cittadino labronico Alessandro Cosimi. La giunta comunale, sentito il parere dei familiari di Morosini, ha così motivato la scelta “Considerando che i criteri adottati finora per l’intitolazione di impianti sportivi sono stati improntati sulla scelta di personaggi che hanno contribuito per il loro prestigio e per la loro attività alla vita sportiva della città, la Giunta decide di intitolare la gradinata dello stadio a Piermario Morosini, tenuto conto del grande affetto che ha circondato la memoria di questo giovane, ritenuto simbolo di valore, lealtà e generosità tra i giovani tifosi e la città di Livorno