La bagarre salvezza si fa sempre più complicata quanto entusiasmante in Bwin. I sorrisi della serata di ieri arrivano dal Bari e Reggina capaci di timbrare un tris di reti in ottica permanenza. Con undici squadre raccolte in quattro punti (in attesa di Varese-Novara) ora il play out è una lotteria che può toccare davvero a molti. Il fanalino di coda Grosseto prosegue ad incamerare punti e credere nel miracolo distante dodici lunghezze, mentre nel precipizio ormai sembra essere caduta la Pro Vercelli, sconfitta dal Brescia in casa. Il Vicenza dopo le quattro vittorie esterne consecutive, cede il passo anche fuori dal Menti ed ora vede lo spareggio distante quattro punti. Il tecnico dello Spezia Cagni pare aver risolto la questione goal passivi ma ora deve al più presto sbrigliare quelli attivi, dato che le aquile hanno centrato il terzo 0-0 di fila. A quota 37 un Ascoli in caduta libera esonera Massimo Silva, ufficializzando Pergolizzi, in attesa di invertire la tendenza, mentre il trenino delle 38 raccoglie quattro squadre con presenti differenti. Il Modena all’ennesimo capitombolo solleva Dario Marcolin chiamando Novellino come sostituto, mentre il Cittadella annaspa con un solo successo di questo 2013 su dieci partite disputate. Diverso il discorso per Virtus Lanciano e Cesena le quali provengono da risultati positivi e ieri si sono confrontate rispettivamente contro la terza e la seconda della generale. Infine a 39 il terzetto Novara-Crotone e Ternana. Gli azzurri scenderanno in campo stasera a Varese, mentre gli squali attendono di recuperare il secondo tempo contro l’Ascoli (2 aprile) per decollare. Infine i rossoverdi a doppia velocità tra casa e trasferta non riescono a vincere al Liberati con 5 pareggi in altrettante partite giocate in questo 2013.

TMF