Claudio Foscarini

Lo Spezia era partito con l’obiettivo non troppo nascosto di inseguire i playoff, il Cittadella ci sperava prima della pausa invernale. Oggi la classifica dice altro per entrambe le squadre, che sono passate per un periodo di crisi ma sembrano in ripresa: i veneti avevano ottenuto tre risultati utili prima della sconfitta col Sassuolo, i liguri con l’arrivo di Cagni in panchina hanno registrato la difesa, anche se ora, dopo due 0-0 consecutivi, devono iniziare a segnare.

CITTADELLA: Foscarini, ancora senza Dumitru e Perna, potrebbe operare un po’ di turn-over visti i tre impegni ravvicinati. Possibili chance per De Vito sulla fascia sinistra al posto di Biraghi e per Vitofrancesco e Baselli a centrocampo al posto di Busellato e Paolucci.

SPEZIA: Oltre agli infortunati Madonna e Pichlmann, Cagni deve rinunciare a Goian, impegnato con la sua nazionale: al suo posto ci sarà Pasini. Possibile un cambio in attacco, con Okaka insieme ad Antenucci e con Sansovini fuori, come due partite fa con la Ternana.

Probabili formazioni:
Cittadella (4-3-3): Cordaz; Sosa, Gasparetto, Pellizzer, De Vito; Vitofrancesco, Baselli, Schiavon; Di Roberto, Di Carmine, Minesso. All.: Foscarini.
Spezia (3-4-1-2): Guarna; Romagnoli, Pasini, Schiavi; Piccini, Bovo, Porcari, Mario Rui; Di Gennaro; Okaka, Antenucci. All.: Cagni.