Andrea Mandorlini

“E’ una partita importante, ma ce ne sono altre undici ancora da giocare”. Alla vigilia di Verona-Livorno, il tecnico gialloblù Andrea Mandorlini cerca così stemperare la tensione in vista della sfida tra le due concorrenti al secondo posto disponibile per la promozione diretta. “Con il Livorno c’è una bella rivalità, sarà una bella partita ma non decisiva – si legge sul sito ufficiale del club -. Il Livorno è la rivelazione del campionato, ha interpreti importanti, un bravissimo allenatore. Sono meritatamente davanti, loro hanno fatto bene, noi discretamente e siamo lì. Il Bentegodi? E’ sempre stato un fortino, speriamo di prendere la spinta che ci darà la gente. Voglio che i giocatori siano belli carichi e pronti, ho alternato molto e tutti devono sapere cosa fare”.