Roberto Breda

Sfida che ha il sapore di scontro diretto per la salvezza quella in programma al ‘Menti’. Il Vicenza, reduce da tre pareggi consecutivi e da oltre un mese senza vittorie, deve tornare a fare bottino pieno per mettere a tacere le critiche. Il Lanciano, nonostante il buon pareggio col Livorno, resta penultimo in classifica, ultimo sul campo, col peggiore attacco del campionato e una sola vittoria conquistata lo scorso 25 settembre.

VICENZA: Breda ha praticamente mezza squadra fuori o in dubbio. Castiglia e Di Matteo sono squalificati, Martinelli e Semioli in recupero ma quasi sicuri assenti, così come Danti, alle prese con una distorsione alla caviglia; Pinardi è in forse, Camisa potrebbe farcela ma partirebbe dalla panchina. Senza contare Rigoni e Laczko, fuori da tempo.

VIRTUS LANCIANO: Gautieri ha problemi soprattutto in difesa, visto che non ha recuperato né Almici né Amenta, oltre alle già scontate assenze di D’Aversa a centrocampo e Ceccarelli in attacco. Le uniche novità rispetto alla gara col Livorno potrebbero essere Leali, al rientro dalla squalifica, e Vastola al posto di Di Cecco. In attacco potrebbe avere una chance il giovane Falcone al posto di uno dei due esterni.

Probabili formazioni:
Vicenza (4-3-3): Pinsoglio; Brighenti, Gentili, Pisano, Giani; Gavazzi, Giandonato, Padalino; Giacomelli, Plasmati, Malonga. All.: Breda.
Virtus Lanciano (4-3-3): Leali; Aquilanti, Rosania, Scrosta, Mammarella; Vastola, Paghera, Volpe; Falcinelli, Fofana, Testardi. All.: Gautieri.