Ternana, Toscano: “Zeman e Conte i miei modelli. Alla città abbiamo dato…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:54

Intervistato dal giornalista di ‘Sky Sport’ Daniele Barone, l’allenatore della Ternana grande sorpresa del campionato, Domenico Toscano, detto Mimmo, ha tracciato un primo bilancio di questo inizio di stagione a dir poco entusiasmante per i rossoverdi. Ecco le sue parole: “Mi ispiro a tutti e a nessuno nel senso che sono tanti gli allenatori che ho ammirato e che continuo ad ammirare – mi viene da pensare a Conte, al Gasperini del Genoa, a Zeman – ma poi naturalmente cerco di metterci del mio. Io adoro stare sul campo e ogni giorno c’è qualcosa che impari. Poi c’è il lavoro extra: guardo migliaia di dvd. Per fortuna mia moglie e mia figlia sono rimaste in Calabria, anche se mi mancano molto, altrimenti mi avrebbero già cacciato di casa… Terni è una città operaia che sa riconoscere e apprezzare il sudore, il sacrificio ed è questo che la gente vuole da questa squadra. Noi, dopo anni di sofferenze, glielo abbiamo ridato. All’inizio quelle tre sconfitte di seguito sono state il prezzo che abbiamo dovuto pagare per il salto di categoria ma ero convinto che l’anima di questa squadra sarebbe venuta di nuovo fuori. Perché ha un cuore grande. Non venite a parlarmi di promozione… Sarei contento di salvarmi al 93′ dell’ultima giornata su calcio di rigore. E, comunque, prima della fine del girone d’andata, non si può certo dire quali siano i valori definitivi”.