Vicenza, Breda: ”Non abbiamo paura dello Spezia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:41
Roberto Breda

 

Catapultato in Serie B a causa della retrocessione del Lecce, il tecnico del Vicenza Roberto Breda parla in conferenza stampa alla vigilia di Spezia-Vicenza. Ecco le sue parole, riportate dal sito ufficiale della società. ”Prima si parte e meglio è. Sono contento di come abbiamo lavorato e di come il gruppo si è messo a disposizione, della professionalità dimostrata. Ora si inizia a fare sul serio perché le partite valgono e faremo di tutto per farci trovare pronti. Ieri è stata sicuramente una giornata particolare per tutti noi. Al di là della speranza, che c’è sempre stata, ci siamo concentrati sul lavoro anche se ieri si è aggiunta un po’ di euforia. Dovremo essere bravi a non sprecare quanto abbiamo ottenuto, pertanto dobbiamo continuare con la stessa mentalità, lo stesso atteggiamento, sapendo che fino adesso è stato calcio d’agosto e ora iniziano le partite vere e affrontiamo subito una squadra che si pone, assieme al Verona, come regina del mercato. Sono contento del gruppo che ho a disposizione, certamente sappiamo che manca qualcosa, con la società siamo d’accordo, c’è intesa e confronto quotidiano. L’identità che iniziamo ad avere è comunque quella giusta. Io sento che il gruppo potrà dare delle ottime risposte. Intanto facciamo questa partita che potrà darci ulteriori chiavi di lettura per capire cosa ci manca e dove dobbiamo arricchire. In questo momento mi sento positivo, so che questo gruppo può diventare più forte e faremo di tutto per farlo, le risposte in Coppa Italia sono state buone. Certi giocatori hanno giocato anche in altri ruoli per necessità ma anche perché credo molto nelle capacità di adattamento. Quando un ragazzo ha determinate caratteristiche fisiche e tecniche, se riesci a fornirgli durante la settimana delle certezze nella gestione del ruolo, può dare delle risposte. A me piace avere in campo più giocatori offensivi con un atteggiamento giusto anche in fase di non possesso. Per me tutto questo può diventare un valore aggiunto: equilibrio, attenzione e compattezza e più frecce nel nostro arco in fase di ripartenza. Misuraca non so se è proprio mediano basso o mezz’ala. Ha fatto bene da mediano basso ma secondo me può rendere meglio come mezz’ala, anche se vedremo nel corso delle partite e delle prestazioni. Domani è la prima, il nostro obiettivo è cercare di fare punti. Non è una tappa intermedia, domani è la prima di campionato e ha il peso da prima di campionato. Tutti noi, squadra e società, siamo consapevoli che, al di là del campionato di appartenenza, dobbiamo rivendicare qualcosa in più sul campo e trovare le risposte, a maggior ragione dopo una stagione appena conclusa. Mi piace il concetto di concentrarci su una giornata alla volta; ora pensiamo solo a Spezia, le partite dell’inizio sono sempre particolari e si gioca in un campo particolare. Non esistono alibi per il terreno in sintetico perché ne troveremo comunque diversi altri nel corso della stagione”.

di Marco Orrù