Graziano Pellè

 

Ecco le pagelle di Sampdoria-Nocerina:

SAMPDORIA

Romero 6: Non deve respingere tanti tiri in porta, ma è sempre attento nelle uscite basse e alte. Un sicurezza e in casa ha ormai chiuso la porta

Rispoli 6,5: Mai così propositivo in fase offensiva, arriva sempre sul fondo e mette buoni palloni in mezzo

Gastaldello 6: La Nocerina non tira molto in porta, ma in fase offensiva è molto pericolosa e ha il suo bel da fare per arginare gli attaccanti dei molossi

Rossini 5,5: Più in affanno del compagno di reparto, Merino lo punta spesso e lui va in difficoltà. Anche ammonito.

Laczko 6: Al contrario di Rispoli rimane abbastanza bloccato nelle retrovie e spinge meno del solito. Bravo quindi anche nella fase difensiva, visto che più volte ha dimostrato di saperci fare in attacco.

Munari 6,5: Molto attivo in fase offensiva, partecipa a tante azioni d’attacco e offre un bell’assist a Pellè per il gol del vantaggio. Brutta simulazione al termine del primo tempo su un uscita di Concetti.

(dal 40′ st Krsticic s.v.)

Obiang 6,5: Sempre ordinato, fa girare bene la squadra e dà una mano in fase difensiva. L’equilibratore della squadra

Renan 6,5: Assist per Pellè in occasione del 2-0. Solito sinistro liftato.

Juan Antonio 6: Fa il suo, ma potrebbe e dovrebbe fare di più considerando le sue ottime qualità. Sfiora il gol nel primo tempo e sforna qualche assist, ma si prende troppe pause.

(dall’11 st Soriano) 6: Si piazza sul centro-sinistra e argina tutte le occasioni offensive degli avversari.

Pellè 7,5: Altra doppietta decisiva dopo quella di Cittadella. 4 reti nelle ultime due partite, peraltro iniziate da titolare. Non fa rimpiangere Pozzi e ora è dura farlo tornare in panchina

Eder 6,5: Attivissimo, vorrebbe il suo primo gol in maglia blucerchiata più di ogni altra cosa, ma non riesce neanche stavolta nell’intento. Comunque ci prova ed è sempre pericoloso.

(dal 45′ st Semioli s.v.)

Allenatore, Iachini 6,5: Altra vittoria in casa per volare. Ha trasformato questa squadra impaurita solo qualche mese fa in un fortino inespugnabile. E i playoff si avvicinano

 

NOCERINA

Concetti 6,5: Prende due reti da Pellè che è solo davanti a lui in due occasioni. Tiene in corsa la sua squadra fino alla fine con altri interventi ottimi

Figliomeni 5,5: Soffre Pellè, così come tutta la difesa e all’inizio della gara contribuisce alla sconfitta facendo segnare due reti all’ex parmense troppo solo al centro dell’area di rigore

Rea 5: In balia degli attacchi doriani, non riesce a contrapporre nessuna difesa, anche se non è mai facile quando ti arrivano sempre in 3-4 contemporaneamente. Esce per infortunio

(dal 35′ pt Laverone) 6: Grande facilità di corsa per l’ex Sassuolo. Viaggia che è un piacere, ma nessuno raccoglie i suoi palloni.

Di Maio 5: Non ripete la gara d’andata dove andò anche a segno e balla insieme a tutti i suoi compagni

Pomante 5,5: Stessa pagella dei suoi compagni di reparto. Dalla sua parte sfonda Renan che serve l’assist a Pellè per il 2-0.

Mingazzini 6: Le azioni della Nocerina partono tutte da lui. Si schiaccia fino a diventare il terzo difensore e svolge il suo compito con diligenza. Bello un suo assist per Catania nella ripresa.

(dal 23′ st Farias) 5,5: La Nocerina è ormai in debito d’ossigeno quando entra lui.

Bruno 5,5: Non riesce a fermare gli avversari che passano dalle sue parti

Negro 6: Attivo, cerca il guizzo vincente, fraseggia con Castaldo, ma non riesce a buttarla dentro

Merino 6,5: Un trottolino, il migliore dei suoi. A tratti imprendibile, fa ammonire alcuni suoi avversari, dovrebbe essere un pò più concreto.

Catania 6: Non lo si vede molto, ma un suo tiro al volo avrebbe meritato più fortuna

Castaldo 6: Si batte contro la difesa doriana, ha anche alcune buone chance che si crea caparbiamente, ma non trova il gol. Finisce la benzina a metà ripresa e viene sostituito

(dal 27′ st Bolzan) 5,5: Col suo ingresso Auteri riequilibra la squadra, rimane bloccato dietro e si prende un ammonizione

Allenatore, Auteri 5,5: La fase offensiva della sua squadra è tra le migliori della Serie B. Bei fraseggi fra le punte, giocate di qualità, ma la palla non entra e in più, in difesa si soffre troppo con i giocatori del reparto arretrato lasciati in balia delle onde blucerchiate. Sconfitta che non pregiudica ancora niente, visto che anche alcune delle dirette concorrenti non fanno punti

 

di Marco Orrù