Calciomercato Ascoli, Guarna: “Le voci di mercato? Ormai non ci faccio caso…”

Enrico Guarna

Il portiere dell’Ascoli Enrico Guarna ha rilasciato un’intervista al sito ufficiale della sua squadra, parlando di vari temi come la stagione scorsa, la prossima e gli Europei. La prima domanda, però, è sul mercato: “Ogni volta che inizia il mercato viene fuori il mio nome, ci ho fatto l’abitudine e non ci faccio più caso; so soltanto che sono un calciatore dell’Ascoli e che il mio contratto scadrà nel 2013”. Riguardo al prossimo campionato, quindi, Guarna parla con la certezza di restare ancora in bianconero: “Bisogna iniziare con una partenza sprint, non ci dobbiamo rilassare pensando che molte squadre partiranno con l’handicap della penalizzazione perché rischieremmo di incorrere nell’errore che negli anni passati hanno commesso le altre squadre nel considerarci già spacciati. La parata più importante dell’anno scorso? Nella partita col Livorno, eravamo in vantaggio per 2-0 finché non venne concesso il rigore che avrebbe potuto riaprire l’incontro e ricordo la parata che realizzai sul tiro di Dionisi dal dischetto. Eravamo anche in inferiorità numerica e nel caso quella palla fosse entrata, per l’Ascoli le cose si sarebbero potute complicare”. Sugli Europei, la domanda è in particolare sul ‘cucchiaio’ di Pirlo e sull’effetto che fa per un portiere: “Da tifoso dico che Pirlo è stato bravissimo e che il portiere inglese un po’ se l’è cercata perché anche lui provava ad infastidire e distrarre i nostri rigoristi. Da portiere dico che se fosse capitato a me in allenamento avrei inseguito il mio compagno per tutto il campo… I portieri che ammiro di più? Buffon, Casillas e Neuer. La rivelazione della Serie B? Perin del Padova”.

Notizie Correlate

Commenta