Sassuolo, Rossi: “Squinzi non lascia, il ciclo continua”

Giorgio Squinzi

Passata la delusione per il mancato raggiungimento della promozione, il proprietario del Sassuolo Giorgio Squinzi archivia anche le minacce di lasciare a causa dei torti arbitrali subiti ed è pronto a ripartire. Il presidente Carlo Rossi lo ha scritto nel resoconto, pubblicato sul sito ufficiale della società, dell’incontro programmatico tenutosi nei giorni scorsi a Milano:
“E’ stato un incontro fattivo e costruttivo nel quale il Dottore ha sciolto la riserva, in termini positivi, sul prosieguo dell’attività del Sassuolo Calcio, dopo l’amarezza seguita all’eliminazione dai play off ed ha confermato la sua fiducia al sottoscritto e al Dott. Bonato. Vista l’attuale situazione economica generale dovremo operare con un budget ridotto, il 2° ciclo tecnico, avviato la scorsa stagione, proseguirà comunque secondo dettami già fissati, quelli cioè di un costante rinnovamento e ringiovanimento della rosa, lo sviluppo del settore giovanile, la razionalizzazione e la ottimizzazione dei costi della gestione ordinaria. Il modus operandi sul mercato perseguirà sempre l’obiettivo della patrimionializzazione del parco giocatori, acquisendo atleti giovani e con modalità, quali l’acquisto a titolo definitivo o la compartecipazione, che permettano alla società la valorizzazione del giocatore ed allo stesso tempo il consolidamento di questo nuovo ciclo tecnico avviato con la stagione 2011/2012.
Abbiamo avuto dunque il via libera alla programmazione della nuova stagione, nei prossimi giorni verrà definita la guida tecnica e verranno poste le basi organizzative e programmatiche del nuovo campionato. Vorrei concludere ringraziando pubblicamente il Dr. Squinzi e l’azienda Mapei per la disponibilità e per la fiducia accordataci”.

Notizie Correlate

Commenta