Reggina-Vicenza, il doppio ex Gregucci: “Il Vicenza non si aspetti un regalo. L’esonero a Reggio? Volevo fare come dicevo io…”

Angelo Gregucci

Reggina e Vicenza scenderanno in campo con motivazioni evidentemente diverse: i calabresi non hanno più niente da chiedere al campionato, i veneti hanno bisogno di vincere per conquistare i playout senza sperare nell’aiuto del risultato di Pescara-Nocerina. ‘Il Giornale di Vicenza’ ha sentito il doppio ex della partita Angelo Gregucci: “Partiamo dal fatto che in campo ci sarà soprattutto un divario di motivazioni – ha detto l’allenatore -. Io credo che la Reggina nella testa abbia già mollato, mi pare che nelle ultime quattro o cinque gare abbia fatto un punto. Chiaro, il Vicenza non si aspetti un regalo, perché nessuno ci sta a fare brutta figura davanti al proprio pubblico, però è normale che loro non abbiano il coltello tra i denti come invece dovrà avere il Vicenza”. Gregucci è poi tornato sulla sua breve e sfortunata esperienza alla Reggina in questa stagione: “Sono rimasto nemmeno tre mesi, non ero in linea con le idee della proprietà, volevo fare come dicevo io e loro mi hanno esonerato… ma il calcio ormai in Italia è molto complicato, sarà mica normale cambiare in un anno più di 50 allenatori!”.

Notizie Correlate

Commenta