Pescara-Livorno, la festa in massima serie è rimandata

La festa è rimandata. Nonostante la spinta incessante dei 18 mila dell’Adriatico la partita Pescara-Livorno si è conclusa 0-2. Si ripartiva proprio da quel risultato al minuto 31’ dopo la tragedia che aveva colpito lo sfortunato calciatore amaranto Piermario Morosini. I tifosi ci hanno sperato fino all’ultimo minuto nella rimonta che, in caso di successo contemporaneo del Torino, sarebbe valso il salto in serie A dopo 19 anni di assenza. Il Delfino ha sbattuto contro il muro eretto da Francesco Bardi, estremo difensore amaranto e il palo colpito nella ripresa da Ciro Immobile.  Alla fine i supporters hanno gridato  “Torneremo in Serie A…” con i giocatori che hanno salutato ringraziandoli.

Notizie Correlate

Commenta