Calcioscommesse Bari, arrestati tre ultrà dei pugliesi che minacciavano i giocatori

Tifosi del Bari

 

Nella notte i Carabinieri del comando provinciale di Bari hanno arrestato tre ultrà del Bari che in passato minacciavano i giocatori del club pugliese, nell’ambito delle indagini sul calcioscommesse. Gli indagati sono accusati di aver chiesto ad alcuni calciatori del galletto, nel campionato di serie A 2010-2011, di perdere almeno tre partite per potersi così assicurare forti vincite con le scommesse fatte. Il reato che viene contestato è di concorso in violenza privata aggravata. I loro nomi sono: Alberto Savarese (posto agli arresti domiciliari), Raffaele Lo Iacono e Roberto Sblendorio (in carcere).

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta