Inter, ESCLUSIVO/ la conferma di Stramaccioni apre nuovi scenari. I talenti della serie B sperano..

La probabile conferma di Andrea Stramaccioni sulla panchina dell’Inter apre nuovi scenari per la compagine meneghina. Il presidente Massimo Moratti ha infatti fatto intendere che proseguirà con il tecnico romano per aprire un nuovo ciclo all’insegna del ricambio generazionale di una rosa che appare per gran parte logorata dall’età e appagamento. In questo caso potrebbe tornare davvero utile alla causa nerazzurra il serbatoio di giovani mandati a farsi le ossa in altri campionati su tutti quello della Serie Bwin. Primo capitolo: portieri. Nella roster figurano tre estremi difensori ultratrentenni. Si parla di Julio Cesar classe 1979 e soprattutto Luca Castellazzi classe 1975 e Paolo Orlandoni classe 1972. Se il brasiliano potrebbe essere confermato per un’altra stagione occhio a Vid Belec ora al Crotone e Francesco Bardi del Livorno, entrambi protagonisti di stagioni di livello nelle rispettive compagini. Per ciò che concerne il reparto difensivo dopo l’addio di Ivan Cordoba, l’Inter si ritrova con Lucio e Walter Samuel con il primo che domani festeggerà le 34 primavere e il secondo che le ha già timbrate a fine marzo. Oltre ad Andrea Ranocchia, autore di una stagione contraddistinta da alti e bassi tornerà alla base quel Luca Caldirola che a Brescia ha contribuito enormemente a stabilire il record di dieci partite senza subire reti. Un buon innesto potrebbe anche essere Giulio Donati in prestito al Padova che il commissario tecnico della nazionale under 21 Ciro Ferrara ha schierato dall’inizio nella sfida amichevole vinta in Scozia per 4-1 contro i pari età. Se in attacco si cercherà di riacciuffare Mattia Destro ora a metà tra Genoa e Siena, a centrocampo è già scontata la riconferma di Andrea Poli dalla Sampdoria. Ma oltre al centrale classe 1989 ci vorrà un’iniezione di gioventù per abbassare una media troppo alta in ordine di età.

Tommaso M. Ferrante

Notizie Correlate

Commenta