Pescara, arrestato l’assassino di Domenico Rigante

E’ stato arrestato in un autogrill di Francavilla al Mare (Chieti), sulla A14, Massimo Ciarelli, accusato dell’omicidio del giovane tifoso del Pescara Domenico Rigante, avvenuto il primo maggio. Era stato lo stesso Rigante, prima di morire per il colpo di pistola calibro 38 che gli ha trapassato l’aorta, ad indicare Ciarelli, 29 anni, come il suo assassino. La sera prima del delitto, Ciarelli era stato coinvolto in una rissa con un gruppo di ultras tra cui c’era anche Antonio Rigante, fratello gemello di Domenico e probabilmente vero obiettivo del killer.

Notizie Correlate

Commenta