Flash Pescara, raccolta fondi per il giovane tifoso ucciso

Un’altra giornata da incubo per la Pescara, culminata martedì sera nell’omicidio di Domenico Rigante, 24 anni, padre di una bimba di quattro anni, freddato da una spedizione punitiva di sette giovani rom nell’abitazione di un amico. Il giovane era molto conosciuto tra i tifosi biancazzurri. E infatti nel primo pomeriggio di ieri è arrivata in ospedale la delegazione del Pescara formata da 4 giocatori: Ciro Immobile, Antonio Balzano, Danilo Soddimo, Antonio Bocchetti. Altri rappresentanti della società hanno fatto capolino solo per qualche minuto. Assente l’allenatore Zdenek Zeman. L’amministrazione del comune abruzzese si occuperà dei funerali del ragazzo, mentre la società biancazzurra si è attivata con una raccolta fondi.

Notizie Correlate

Commenta