Secondo tempo. Torino-Reggina si presenta come una sfida da triangolare estivo, vista la durata di soli 45 minuti. Si riprenderà dall’1-0 per i granata, e soprattutto dal fischio d’inizio del secondo tempo. L’altro paradosso è che, per la Reggina, cambierà l’allenatore. Fino a dieci giorni fa c’era Angelo Gregucci, mentre domani all’Olimpico sarà Roberto Breda ad andare in panchina. Ecco le dichiarazioni del tecnico amaranto in conferenza stampa:

“Non è detto che dobbiamo fare gol subito, l’equilibrio va mantenuto. Noi non abbiamo tanto da perdere, abbiamo però una grande opportunità e sarebbe da sciocchi non sfruttarla al meglio. Dobbiamo avere due caratteristiche, la compattezza e gli spazi per fare male. Bonazzoli non verrà convocato, ha lavorato a parte. Gli altri sono disponibili. Colombo interno può essere una soluzione riproposta. Playoff? Non dobbiamo far calcoli, solo fare più punti possibili. Sarebbe riduttivo dire che Ceravolo è decisivo a partita in corso. Ha dimostrato che quando ha campo e gli altri son stanchi, può fare male. Io voglio gente che usa al massimo le sue caratteristiche. Se manteniamo la caratteristiche di sfruttare le ripartenze, possiamo toglierci soddisfazioni”.