Il vicepresidente della Figc Demetrio Albertini ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport’ della tragedia della scomparsa di Piermario Morosini. “Vedere Piermario sul lettino dell’ospedale senza vita è stato toccante – ha detto l’ex centrocampista -. Ho avuto la fortuna di giocare con lui all’Atalanta e la sua caratteristica più importante era l’umiltà che lo ha portato a raggiungere traguardi importanti. La sicurezza dei calciatori? In Italia siamo all’avanguardia anche se cercheremo di fare un ulteriore passo in avanti. Il defribillatore? È doveroso averlo ma non credo sia l’unico mezzo”. Albertini ha parlato anche dell’elevato numero di impegni che rischierebbe di minare la salute dei giocatori: “Penso che non sia un problema di numero di gare da giocare ma è una questione di coordinamento del calendario in maniera ottimale. Una cosa che si può fare tranquillamente”.