Varese-Reggina, le dichiarazioni dei protagonisti

MARAN – “Vogliamo essere protagonisti e lo stiamo dimostrando coi fatti. Chi è chiamato in causa dà sempre il massimo. Ormai abbiamo ottenuto la salvezza che era il primo obiettivo. I nostri tifosi sono sempre encomiabili, ci aiutano in ogni circostanza. Siamo contenti di ripagare il loro incitamento con una posizione di classifica che fa sognare. Avevamo davanti una formazione temibile, siamo riusciti ad arginare la reazione della Reggina. Andare due volte in vantaggio ci ha consentito di gestire la gara”.

PLASMATI – “Al di là della soddisfazione personale, oggi era fondamentale portare a casa i tre punti. Mi è capitato di segnare due gol, ma il merito è del gruppo. Il contesto non era facile, la Reggina era ben messa in campo. Siamo stati bravi ed intelligenti. Questo spirito ci deve accompagnare. Accontentarsi sarebbe delittuoso, da lunedì prepareremo la battaglia in terra campana”.

GREGUCCI – “Prima dei due gol avevamo avuto delle buone opportunità, senza essere incisivi e cattivi. La partita contrapponeva la loro struttura fisica alla nostra velocità, e dall’episodio poteva scaturire un altro tipo di partita. Sul gol la partita si è spaccata, il Varese ha messo due linee da quattro a difesa della porta. Al di là della traversa, abbiamo avuto altre opportunità per riaprire la gara e mutare l’aspetto psicologico. Ci è mancata la fortuna ma anche l’incisività. Prendiamo gol troppo facilmente, bisogna curare determinati aspetti nelle coperture”.

CERAVOLO – “Quello che ci è mancato oggi è stato il cinismo, arrivavamo al limite dell’area senza riuscire a renderci pericolosi. Il doppio svantaggio dopo venti minuti ci ha fatto male. Il Varese è stato bravo, forse l’aveva preparata così. Dispiace perché non siamo riusciti a riaprirla, anche se il mister nel secondo tempo ci aveva chiesto di ripartire con più grinta. Tuttora siamo il secondo migliore attacco, ma oggi abbiamo impensierito poco la difesa avversaria. Per una squadra che vuole raggiungere i playoff e vuole rimontare, questo non va bene”.

Fonte: Radio Touring

Notizie Correlate

Commenta