Pescara, il “Del Duca” rimane tabù. E’ festa derby per l’Ascoli!

La maledizione del “Del Luca” prosegue. Il Pescara subisce l’ottava sconfitta consecutiva in terra marchigiana e si arrende per 3-0 all’Ascoli. Un pomeriggio a nervi scoperti quello trascorso dai giocatori di Zdenek Zeman inviperiti per alcune scelte della terna arbitrale. Il protagonista a suo scapito delle vibranti polemiche, sfociate poi con l’espulsione dalla panchina di Andrea Gessa, è stato Andrea Soncin. L’attaccante bianconero, sull’azione del primo goal, si è trovato in sospetta posizione di fuorigioco prima di lanciare Papa Waigo per l’appoggio vincente in porta. Anche sulla seconda rete, essendo al di là della linea immaginaria poteva essere sanzionato l’off side che invece non si è tramutato perché Soncin è stato considerato in situazione passiva. In settimana si era parlato di un dossier, sui presunti torti arbitrali subiti, da portare sulle scrivanie della Lega di Serie B redatto dalla dirigenza biancoazzurra. Ora con il bomber Ciro Immobile fermo per infortunio il Delfino ritroverà Marco Verratti ma perderà Emmanuel Cascione per squalifica. C’è da ripartire in fretta, sabato arriva il Bari delle otto meraviglie in trasferta.

Notizie Correlate

Commenta