Inter, per il futuro basta guardare nella serie B del presente..

Andrea Poli centrocampista dell'Inter

All’indomani dell’uscita dalla Champions League contro il Marsiglia, il presidente dell’Inter Massimo Moratti, sostenne che la squadra meneghina doveva ripartire dai giovani, per programmare il futuro prossimo. Una delle grandi problematiche di questa squadra infatti  è che molti dei suoi big hanno raggiunto un’età media, che necessita di un ricambio generazionale graduale ma necessario. I nerazzurri però non dovranno per forza utilizzare il tasto reset, per ripartire ma semplicemente guardare non troppo a largo. Se per il centrocampo sembrano ormai salire le quotazioni per il riscatto di Andrea Poli della Sampdoria, due sarebbero le soluzioni per il reparto difensivo. Si tratta nello specifico di giocatori che a breve medio termine risolverebbero grattacapi non di poco conto. Nel reparto difensivo ecco il portiere Francesco Bardi del Livorno e il centrale Luca Caldirola del Brescia. Il primo è in comproprietà con i labronici, l’altro invece è stato prestato alle rondinelle in questa seconda metà di stagione. Se Mattia Destro del Siena, rappresenterebbe una buona alternativa nel reparto offensivo per l’Inter del prossimo futuro, i due protagonisti della cadetteria con prestazioni di livello si stanno meritando quantomeno l’attenzione dei dirigenti milanesi..con Ciro Ferrara commissario tecnico dell’Under 21 che li segue e ripone in loro la sua massima stima.

Notizie Correlate

Commenta