Juve Stabia-Torino, ESCLUSIVO/ Iezzo: “Non sarà facile per i granata”

Gennaro Iezzo

Domani il Torino si gioca la credibilità nella sfida del Romeo Menti. Di fronte si troverà la preparatissima Juve Stabia di Pietro Braglia, non pronta a fare gentili concessioni. Abbiamo raggiunto, in ESCLUSIVA per SerieBnews.com, l’ex portiere delle vespe Gennaro Iezzo.

Gennaro, che legame c’è tra Juve Stabia e Torino?
“Il legame arriva da un grande giocatore del passato, quel Romeo Menti che vestì entrambe le magli e che da il nome allo stadio di Castellammare. Un ragazzo scomparso nella tragedia di Superga e ricordato con amore da entrambe le parti”.

Il Torino arriva dopo il pesante ko contro il Verona…
“Non è facile rialzare la testa dopo una sconfitta casalinga, e di quella portata, contro una diretta concorrente per la promozione. Il Toro troverà di fronte una squadra in forma e con un allenatore molto preparato come Braglia. Non sarà facile per i granata”.

Questi tre punti arrivati dalle decisioni giuridiche aiutano però…
“Certo, servono da stimolo dopo una brutta sconfitta. Di certo sono un toccasana per i granata anche perchè gli fanno subito riguadagnare la vetta persa lunedì”.

Qual è l’arma in più di questa Juve Stabia?
“E’ Pietro Braglia, uno dei tecnici più bravi in Serie B che non sfigurerebbe neanche in A. E’ un allenatore bravo a tirare fuori da ogni ragazzo il meglio ed è bravo a gestire tutte le situazioni. Sono sicuro che avrà preparato bene la partita. Non ci dimentichiamo poi del pubblico…”

Ce lo descrivi?
“Il Menti è una piccola bomboniera, dove non è facile giocare per nessuno”.

Peserà l’assenza di Erpen?
“Erpen è un ottimo giocatore, ma non credo che sia l’unico. La forza è stata fin’ora il gruppo e quindi non sarà un’assenza, seppur importante, a fare la differenza”.

M.F.

Notizie Correlate

Commenta