Modena-Reggina, le dichiarazioni del post-partita

GREGUCCI: “Passare in vantaggio ed andare in superiorità numerica ci ha fatto malissimo. La squadra non ha letto il momento, non mi è piaciuto l’atteggiamento. Oggi abbiamo regalato tantissimo, una squadra che ha ambizioni non può commettere certi errori. Non siamo riusciti ad innescare gli esterni, e nella fase di non possesso abbiamo concesso troppe situazioni facili. Al 95’ in quattro contro uno siamo riusciti a prendere un episodio contestato. Siamo abbastanza giovani, ma non possiamo permetterci certi errori. Devo trovare degli equilibri per esaltare le qualità dei miei giocatori, che hanno il dovere di mettersi al servizio della squadra”.

D’ALESSANDRO: “Il gol del 3-3 è stato importante. Sarebbe stata una beffa, non riuscire a gestire il vantaggio con l’uomo in più. Volevamo tornare a vincere, questo pareggio ci sta stretto. Sono molto contento dal punto di vista personale, dedico il gol alla mia famiglia e alla mia ragazza”.

IACOPINO: “Questo arbitro è un incapace. Abbiamo già segnalato le difficoltà di Giancola, che già è stato sospeso per un po’ di tempo. Oggi è successo al Modena, domani può succedere ad un’altra squadra. Sul piano dei numeri, la Reggina è una squadra superiore. Oggi il Modena ha un altro passo, speriamo sia in grado di salvarsi. Iniziamo ad essere una squadra logica per la B, nelle ultime partite abbiamo raccolto meno di quanto meritassimo”.

 

CUTTONE: “Meritavamo la vittoria. Sono curioso di rivedere gli episodi fondamentali. Rimane l’amarezza dopo una rimonta in inferiorità numerica, la prestazione è stata di alto livello. Alla fine siamo rimasti pure in nove, e non ho capito l’espulsione di Signori. Ai miei tempi, gli arbitri gestivano diversamente le partite”.

Fonte: Radio Touring

Notizie Correlate

Commenta