Premiopoli: i deferimenti del procuratore Palazzi

Simone Pesce con la maglia del Novara

Il procuratore federale Stefano Palazzi ha deferito alla Disciplinare cinque calciatori, sette presidenti e dieci società nell’ambito dell’inchiesta relativa alla attività di intermediazione e consulenza svolta da Fabrizio Ferrari, a sua volta deferito, a favore di società dilettantistiche e professionistiche per il pagamento di premi di preparazione ed alla carriera. I cinque calciatori in questione sono Simone Pesce, all’epoca di proprietà dell’Ascoli e ora in forza al Novara, Francesco Millesi del Catania ora all’Avellino, Lorenzo Del Prete e Alfredo Cariello in quel momento giocatori del Frosinone e attualmente rispettivamente alla Nocerina e al Neapolis Mugnano. Infine Armando Pantanelli all’epoca della Paganese e in questo momento svincolato. Per responsabilità oggettiva sono stati deferiti, fra gli altri, le società di Frosinone, l’Ascoli, la Paganese e il Catania.

Notizie Correlate

Commenta